video

“Un ringraziamento a tutta la città e alla provincia di Imperia per l’accoglienza che mi ha riservato, perché mi ha fatto sentire veramente a casa”. Con queste parole, dopo 19 mesi dal suo insediamento, il Questore Pietro Milone lascia la nostra Provincia per andare a ricoprire l’incarico a Siena, a partire dal 1 ottobre. Al suo posto arriverà Giuseppe Peritore, proveniente dalla zona frontiera di Torino.

La conferenza stampa di questa mattina è stata l’occasione per tracciare un bilancio del lavoro svolto in questi mesi, legato, in particolare, all’emergenza covid e all’emergenza migranti a Ventimiglia, con la chiusura del campo Roja. Difficoltà anche a Sanremo, nella gestione di un Festival che Milone ha definito ‘il Festival delle proteste’.

“È stato un periodo bello, esaltante – ha dichiarato ai cronisti presenti. – Sono stato veramente orgoglioso e per me è stato un privilegio poter servire questa città e tutta la sua provincia. Città che è sana, soffre degli stessi problemi di cui tutte le città italiane soffrono, di criminalità comune, ma è una provincia fondamentalmente sana.

In questo periodo abbiamo avuto il problema migranti da affrontare su Ventimiglia, è stato un lavoro complesso, perché dopo pochi mesi dal mio insediamento è stato chiuso il campo Roja, quindi ci siamo trovati a dover gestire questo numero di persone in giro per la città, che non avevano dove rifugiarsi e dove stare. Noi ci siamo impegnati tantissimo. Il dipartimento della Pubblica Sicurezza non ha abbandonato Ventimiglia, come più volte è stato dichiarato, a mio avviso improvvidamente, ma è sempre stato molto presente perché abbiamo 54 uomini che quotidianamente vengono aggregati in quella città per le esigenze di ordine e sicurezza pubblica. E questo per tutto l’anno. Abbiamo cinque squadre di reparti integrati che quotidianamente vengono impiegate sulla città di Ventimiglia. Ho fatto venire il reparto prevenzione crimine da Genova, costantemente. Tutte le forze di Polizia si sono impegnate senza soste per garantire il massimo della sicurezza possibile in quella città.

Sono contento di tutto il lavoro fatto dal mio personale, sono contento della grande collaborazione e lealtà che c’è stata con tutte le Forze di Polizia e più in generale con le Forze dell’Ordine, che sono state sempre presenti nel momento in cui c’è stato bisogno di loro”.

Articolo precedenteCeriana: coltivava piante di marijuana nella propria abitazione a fini di spaccio, in arresto un 35enne
Articolo successivoVentimiglia, screening contro il tumore al colon: il 2 ottobre il gazebo informativo in piazza del Comune