video

Nei giorni scorsi si è svolta una sobria cerimonia presso l’aula magna della sede di Villa Magnolia del Liceo Cassini di Sanremo. L’occasione è stata la firma su un documento-convenzione tra lo stesso prestigioso istituto scolastico, confermato tra le eccellenze liguri, e il locale Rotary Club per aprirsi a nuove interessanti collaborazioni future.

A siglare il documento sono stati il preside del Cassini, Claudio Valleggi, ed il presidente del Rotary, Maurizio Foglino. L’organizzazione dell’incontro e la firma sul documento sono stati a cura dell’associazione ‘Amici del Cassini’ creata tempo fa da Giovanna Turco una professoressa che ha raggiunto i 37 anni di attività nel Liceo.

“Grazie ad una iniziativa della nostra insegnante storica Giovanna Turco – dice Claudio Valleggi – gli ex insegnanti e gli ex studenti del Cassini possono restare in contatto con questo istituto, creando un ulteriore legame con la città e con l’esterno in generale. La sede è qui a Villa Magnolie, resa ancora più bella da un impianto di filodiffusione che sta avendo un grande successo”.

“A proposito di musica, se ne è parlato molto di questo argomento – prosegue Valleggi – e a Sanremo manca un liceo musicale. La decisione spetterà al Collegio di Istituto ma siamo orientati verso questa richiesta: far diventare il Cassini la sede del primo liceo musicale della città della musica”.

“Era da anni che insieme con altri colleghi stavamo cullando l’idea di raggruppare gli ex studenti per dare seguito e consolidare i principi educativi e sociali che questa scuola ha insegnato – dice Giovanna Turco – e ci ritroveremo qui a Villa Magnolia dove ci sono gli spazi adeguati per gli ‘Amici del Cassini’. Stiamo facendo una ricerca per trovare i più anziani diplomati, quelli over 80, per scoprire le tracce degli insegnamenti di educazione e apprendimento ancora presenti tra di loro”.

A rappresentare il Rotary Club Sanremo è stato il suo presidente Maurizio Foglino: “È nello spirito del Rotary operare per il bene della collettività – ha detto – e quello che fa abitualmente il Liceo Cassini ben si combina con le nostre iniziative. Portare il liceo verso le persone al di fuori della scuola è un invito per il nostro Club a collaborare affinché questo desiderio possa realizzarsi”.

Tra i presenti anche molti docenti dell’istituto, il Vescovo della Diocesi Monsignor Antonio Suetta, e per il Comune Silvana Ormea assessore alla Cultura.

“Sappiamo bene che da questo liceo sono passati tanti nomi noti come Italo Calvino – dice l’assessore Ormea – questo è un fiore all’occhiello per Sanremo. Per quello che potrà fare il Comune, aiuteremo il Cassini a diventare sede del Liceo Musicale anche per colmare una lacuna che Sanremo non dovrebbe proprio avere”.