Cervo

Lo scorso 9 e 10 luglio San Martino in Campo, frazione di Perugia, ha ospitato la 21esima assemblea nazionale dell’Associazione Borghi più Belli d’Italia, alla quale hanno partecipato oltre 200 comuni italiani tra cui Cervo, borgo attivo nella promozione turistica e sempre presente alle iniziative nazionali dell’Associazione, nella cui attività di valorizzazione crede condividendo le  finalità. Per la provincia di Imperia erano presenti all’assemblea Miriana Cosentino, consigliere con delega al turismo e alla Promozione turistica del Comune di Cervo, e Filippo Guasco, sindaco di Cipressa.

“Sono orgogliosa e felice di aver rappresentato Cervo alla XXIesima Assemblea Nazionale dei Borghi Più Belli d’Italia – sono le parole di Miriana Cosentino – L’associazione “I Borghi Più Belli d’Italia” rappresenta una realtà di eccellenza per la promozione turistica, non solo a livello nazionale, ma anche a livello europeo. Cervo è una vera e propria “perla della Liguria” e sono contenta che la sua bellezza storica, paesaggistica e culturale sia costantemente promossa e riconosciuta dall’organizzazione nazionale. Oltre all’attenzione per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico dei piccoli centri storici, è stato entusiasmante percepire la dedizione, la passione, ma soprattutto lo spirito di squadra del gruppo, requisito a mio parere essenziale per poter emergere ulteriormente nello scenario turistico attuale. Auguro ad ogni turista un piacevole viaggio alla scoperta dei capolavori dei borghi più belli d’Italia, consigliando vivamente una tappa a Cervo!”.

Centrale, nella due giorni, la discussione sulla ripartenza turistica e il futuro dopo un periodo di grande difficoltà nazionale, acuita per borghi ricchi di storia e cultura ma spesso esclusi dai circuiti turistici mainstream. Per contro, è stato rilevato come l’emergenza sanitaria e la difficoltà di spostamenti all’estero abbiano dato spazio al turismo di prossimità in Italia, permettendo a molti di riscoprire le meraviglie e le eccellenze dei Borghi più Belli d’Italia.

Nel marzo del 2001, su impulso della Consulta del Turismo dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), nasceva l’Associazione I Borghi più belli d’Italia con l’obiettivo di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri italiani, spesso emarginati dai flussi dei visitatori e dei turisti. Sono 308 (inclusi 6 “onorari”) i piccoli centri storici  italiani, con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti che fanno parte dell’Associazione e sono inseriti nella apposita Guida, illustrata da circa 2500 fotografie e giunta quest’anno alla quattordicesima edizione. Nel volume si trovano tutte le informazioni necessarie per organizzare un viaggio, o anche solo un fine settimana, in uno dei meravigliosi paesini della provincia italiana, selezionati dal Comitato scientifico dell’Associazione I Borghi più belli d’Italia. Per la provincia di Imperia, oltre a Cervo, i Borghi più Belli sono Apricale, Diano Castello, Lingueglietta, Perinaldo, Seborga, Taggia, Triora.

Articolo precedenteSanremo: bambini e ragazzi dell’IC Calvino incontrano i rappresentanti delle istituzioni cittadine
Articolo successivoSanremo: la dott.ssa Stefania Caviglia sarà il nuovo Segretario generale del comune