video

Appassionato di motori fin dalla più giovane età, a soli 22 anni il sanremese Kevin Liguori ha conquistato il titolo di campione mondiale di Legend Cars 2019.

“Ho iniziato all’età di cinque anni – racconta ai nostri microfoni – con mio padre andavo a Grasse, in Francia, e lì ho iniziato a esercitarmi con i go-kart. Nel 2009 sono riuscito a fare tutto il campionato regionale ligure e sono riuscito a vincerlo. Sono poi passato alla categoria superiore, la categoria 125, e nel 2012/2013 sono riuscito a classificarmi due volte vice campione italiano”.

E’ nel 2015 che il giovane sanremese si avvicina al mondo delle Legend Cars: “Mi sono subito innamorato ed è nata questa fantastica avventura – spiega. – Nel 2018 ho vinto il campionato italiano e nel 2019 il titolo mondiale. Non nascondo che prima della mia partenza ero quasi deciso a smettere, poi quando ero lì ho visto che iniziavo a sentirmi bene con la macchina, il circuito mi piaceva e i tempi rispondevano bene. È stata una gara veramente difficilissima, con tantissime ripartenze. Alla fine non ci credevo ma sono riuscito a tagliare il traguardo per primo. Non nascondo che mi sono venute le lacrime agli occhi, era qualcosa che non avevo mai provato”.

Il pilota guarda ora al 2020 con il sogno di gareggiare al Campionato Italiano Formula Predator. Per riuscire a parteciparvi, Liguori ha avviato una raccolta fondi su Facebook, dove scrive: “Per il 2020, vorrei cambiare categoria per iniziare la scalata all’olimpo dell’automobilismo italiano e internazionale. Domenica 8 Dicembre 2019, ho fatto un test per un team di Piacenza, “SRZ Mondiale Racing” fermando il cronometro a soli 2 decimi dalla Pole Position fatta ad aprile. Con condizioni meteo non favorevoli, e la vettura ancora da capire al 100%, il team è rimasto sbalordito dalle mie capacità, tanto da volermi come loro pilota ufficiale 2020″.

“La ciliegina sulla torta sarebbe la 24 Ore di Adria – aggiunge – la gara più importante del mondo ACI Sport”.

L’intervista integrale è visibile nel video-servizio di Riviera Time.