A fine novembre 2017 il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, ha nominato Gino Bedini assessore all’Igiene Urbana. A poco più di un mese di distanza dal suo insediamento lo abbiamo incontrato, per capire quali strategie intenda attuare per tenere la città di confine più pulita e, dunque, per farla apprezzare ancora di più a cittadini e turisti.

Quattro saranno le linee di intervento. Anzitutto, si sta andando avanti con il progetto per il nuovo servizio comprensoriale, che interessa 18 comuni e vede Ventimiglia capofila. A marzo potrebbe partire il bando di gara per l’appalto, mentre il nuovo servizio potrebbe partire a fine 2018.

È stata poi studiata una divisione della città in quadranti che saranno interessati da una pulizia profonda di strade e marciapiedi. Il progetto partirà in maniera sperimentale da due di essi e interessare da subito il centro cittadino. A fianco a ciò, in accordo con la polizia municipale, verranno potenziati i controlli e la videosorveglianza, per colpire chi sporca ed educare al rispetto la cittadinanza.

Infine, è stato siglato un accordo con alcuni volontari che, a intervalli quindicinali, si occuperanno della pulizia di una parte del fiume in prossimità della foce.