I sapori della tradizione nel menù gourmet di Natale da Salvo Cacciatori

Deliziosi sapori in omaggio alla tradizione ligure comporranno il menù proposto dal ristorante Salvo Cacciatori per il cenone di Natale.

Dopo un lieto benvenuto, ad aprire la tavola sarà una zucca mantovana alla brace, con una riduzione di aceto di mele, sedano rapa e parmigiano tostato, seguita da un secondo antipasto di seppia nera e fagioli di conio adornati da foglie di bietole.

Un risotto di radici e purea di pastinaca verrà servito insieme al bruss di Mendatica, chiaro richiamo alla Cucina Bianca. Ritorno al mare con il piatto successivo, una mezzamanica monograno Felicetti con calamaretti spillo, pomodori Confit, Carciofi e un’aria di vongole affumicata.

Il secondo proporrà una rivisitazione di una tra le più veraci tradizioni natalizie: una pancia d’agnello farcita con gustose animelle (Tradizione di Natale).

A concludere sarà la dolcezza morbida di un panettone di produzione propria, frutto dell’attenzione del titolare Enrico Calvi: “Quest’anno ci siamo buttati nella produzione di panettoni. Adesso siamo in piena produzione, e abbiamo iniziato la vendita dato che sono molto richiesti”.

Il prezzo della cena è di 65 Euro a persona, bevande escluse.

Il nostro critico gastronomico, Roberto Mostini, ha scambiato due parole con il titolare e assaggiato per noi in anteprima uno dei piatti presenti nel menù.

 

Informazione pubblicitaria