I Giovani Democratici della provincia di Imperia intervengono con un comunicato stampa sul referendum costituzionale riguardante il taglio dei parlamentari:

Il taglio dei parlamentari è un taglio di democrazia, soprattutto per i territori piccoli e periferici come il nostro, che rischia di non avere rappresentanti in futuro, qualora dovesse passare questa riforma.Inoltre, il taglio lineare dei parlamentari non riduce l’inefficienza e i privilegi della classe politica, anzi, semmai è il contrario.Non sta in piedi la motivazione secondo cui meno parlamentari lavorano meglio, e lo confermano gli stessi esponenti del SÌ quando dicono che si dovranno cambiare i regolamenti parlamentari per permettere a deputati e senatori di partecipare a più commissioni, quindi con più leggi da discutere e, inevitabilmente, allungando il procedimento legislativo.Inoltre, questa riforma rinforza i privilegi della classe politica, con meno seggi a disposizione e collegi più grandi in cui essere eletti, solo chi è già conosciuto e ha ingenti disponibilità economiche potrà avere reali chances di essere eletto; questo creerà ancora di più un’oligarchia di potenti distanziando sempre più la politica e le istituzioni dai cittadini. Ci schieriamo dunque per il NO, a difesa del Parlamento, a difesa di tutti i cittadini, a difesa della rappresentanza, a difesa della politica!

Articolo precedenteDa Sanremo a Pigna: nasce “Prea runda”, la ciclopedonale che porta alla scoperta dell’entroterra
Articolo successivoAurelia Bis, il limite scende a 70 Km orari