“Hydra 2024”, questo il nome dell’esercitazione svoltasi gli scorsi 29 e 30 giugno ed organizzata dal Nucleo Emergenza per la Protezione Civile SS. Trinità di Imperia nei territori dei comuni convenzionati di Dolcedo, Vasia, Prelà e San Lorenzo al Mare.

Le manovre hanno visto anche la partecipazione di due equipaggi della Croce Rossa di Diano Marina e sono state incentrate in scenari simulati di esondazione, frana, incendio boschivo e ricerca persone.

Il campo base, con annessa sala operativa, è stato allestito con due tende presso la sede del Nepc SS. Trinità a Monte Calvario e tutti gli interventi simulati sono stati effettuati in modo da non creare disagi alla viabilità e ai cittadini in generale, previo avviso delle autorità territorialmente competenti.

Gli scenari di intervento sono stati resi particolarmente realistici attraverso l’impiego di truccatori specializzati per simulare i feriti e anche attraverso l’uso di fumogeni per le simulazioni di incendio.

Le manovre sono state molto utili non soltanto per mantenere allenato il personale volontario di Protezione Civile e Croce Rossa, ma anche per sviluppare ulteriormente quella indispensabile sinergia operativa fra squadre che, con compiti diversi, si trovano spesso nella realtĂ  ad operare congiuntamente.

L’intensa due giorni di attività, anche notturne, ha visto inoltre la partecipazione dell’Unità Cinofila della Protezione Civile SS. Trinità. L’esercitazione ha trovato la piena soddisfazione di tutti i partecipanti, che hanno dimostrato grande professionalità, integrazione e capacità di adattamento.