Non era cominciata bene la giornata dedicata alla terza e complicatissima edizione della CentropastoreCUP; sabato la Liguria si è risvegliata con enormi danni, tre squadre di Ventimiglia non hanno potuto partecipare e la strada per raggiungere la Palestra Ruffini di Taggia è stata interrotta da un crollo.

La macchina organizzativa dell’Olimpia Basket si è messa in moto e 80 piccoli atleti hanno dato vita ad una manifestazione memorabile, seguiti da genitori, amici e parenti lontani collegati in diretta Facebook e Youtube per oltre 8 ore.

“Non era pensabile rimandare il torneo” esordisce Mario Casella, ideatore della CentropastoreCUP e amministratore del Centro di Formazione Professionale di Imperia “dopo tutti gli sforzi e le attese dei piccoli cestiti, che hanno creato il loro logo, alcuni hanno realizzato delle bellissime divise e convinto i genitori a giocare. Troppa era la voglia di divertirsi dopo mesi di lockdown e distanziamenti e troppo alto era il rischio di non poterlo più svolgere per le difficoltà che tutti conosciamo”.

Le misure di sicurezza adottate sono state molto apprezzate, come anche la possibilitĂ  di seguire le partite attraverso uno schermo posizionato fuori dalla palestra.

L’organizzazione del torneo ringrazia Il Comune di Taggia, che ha compreso l’importanza non solo sportiva di questa manifestazione, nonchĂ© tutti gli sponsor, con un particolare cenno a Fabio Rossetto e Susanna Manuele dell’Associazione InforMare, che hanno imbastito un vero e proprio set di ripresa, con regia audio-video e trasmissione in diretta. 

Per quanto riguarda la parte sportiva, si è assistito a bellissime partite, spesso decise all’ultimo secondo, con notevoli dimostrazioni di bravura da tutte le associazioni presenti.

Le partitelle dimostrative dei chicks, giocate a due canestri, hanno visto la partecipazioni di bambini e bambine alle prime esperienze nel minibasket ed è stata premiata la più giovane iscritta, Bianca Maria, con una microscopica canotta NBA.

Il torneo EAGLETS dei nati negli anni 2012 e 2013 ha visto questa classifica finale:

Prima classificata: Ospedaletti Piranhas

Seconda classificata: Imperia Phoenix

Terza classificata: Imperia Turtles

Si è distinto il 2013 Simone Casella che ha fatto incetta di premi, conquistando la divisa di Griffin dei L.A. Clippers per aver vinto la gara di tiri e la canotta dei Looney Toones di Michael Jordan per essere stato nominato MVP, migliore del torneo Eaglets.

Il torneo JUNIORS dei nati negli anni 2010 e 2011 si è conclusa con questa classifica:

Prima classificata: Arma Taggia Clippers

Seconda classificata: Imperia Stars

Terza classificata: Ospedaletti Dolphins

Quarta classificata: Teamperia

Quinta classificata: Ospedaletti Sharks

In questo torneo ha dominato il 2010 Andrea Caselli che con i suoi 51 punti ha ottenuto la canotta di Carmelo Anthony come MVP e quella di Durant dei Golden State Warriors per aver vinto la gara di tiri.

Il torneo che ha dato più spettacolo e più partite al cardiopalma è stato quello dei Rookies, anni 2008 e 2009, che ha visto la seguente classifica finale:

Prima classificata: Arma Taggia Dragons

Seconda classificata: Arma Taggia Tigers

Terza classificata: Albenga Le Torri

Quarta classificata: Finale Ligure Knights 1

Quinti classificati: Finale Ligure Knights 2, Bordighera P-Girls, Imperia Panthers e Imperia I + Migliori.

Molti i nomi che si sono fatti notare, Klean Madhi dei Knights di Finale con i suoi 55 punti, Tommaso Digitali (Dragons) con 44, a 27 si sono fermati Davide Casella (Dragons) e il grintosissimo Mirko Carlevaro (Tigers), 26 punti per Megaletti Davide (Le Torri) e 21 Tommaso Conio (Dragons). La gara di tiri e la canotta originale di sono andate a Cecilia Lo Re (P-Girls) ma il migliore del torneo, autore anche di un buzzer beater (canestro decisivo allo scadere) è stato Riccardo Morelli dei Tigers.

Molto bello è stato il torneo FAMILY, con un perfetto spirito anti-competitivo, volto solo a veder esultare insieme figlio e genitore. Questo il risultato finale:

Vincitrice della CentropastoreCUP: Ospedaletti Seals Fam. Micheletti e Loffredo

Seconda classificata: Imperia Waves

Terza classificata: Arma Taggia Princess

Quarta classificata: Arma Taggia Cicalini

Quinta classificata: Torino Los Marias

Migliore del torneo Luana, unica mamma in campo, si aggiudica la canotta di Markkanen dei Chicago Bulls.

L’appuntamento è per il 2021 con la quarta edizione, un’edizione che manterrà la multimedialità, nata per esigenza ma con un risultato da ripetere, sperando di vedere tanto pubblico intorno ad un campo all’aria aperta.