Riuscita e apprezzata, la passeggiata nella natura di domenica 22 luglio è stata un successo con la riscoperta del sentiero e delle mulattiere che collegavano il borgo di Villa Guardia alle sorgenti del Santuario della Maddalena. I percorsi sono stati riaperti con la tenacia dei volontari della Associazione Madonna della Neve per il Cenacolo di Villa Guardia e la collaborazione del Comune di Lucinasco, in prima persona il Sindaco Domenico Abbo.
Il Ponte Maddalena, costruito sul Rio Olivastri o Rio delle Penne da due soci dell’Associazione, ha permesso il passaggio piĂą agevolato del Rio: come ha ricordato il diacono Marco nella sua omelia di benedizione, “il Ponte che ci porta al Santuario della Maddalena è come una preghiera che ci porta a Dio”.
Il gruppo di trentadue persone e il setter “Neve” hanno potuto apprezzare il pranzo organizzato dalla proloco di Lucinasco nel fresco bosco del Santuario e gustare le buone trofie al pesto generosamente offerte a tutti. Momenti di commozione durante la messa di benedizione delle coppie e delle famiglie, sopratutto nella lettura dell’atto di affidamento delle famiglie e della rinnovazione delle promesse.
Al rientro i pellegrini hanno potuto visitare la chiesa di Villa Guardia dedicata alla Madonna della Neve e l’Oratorio dedicato a San Carlo Borromeo. Dopo un piccolo spuntino offerto dall’Associazione Madonna della Neve per il Cenacolo i partecipanti si sono promessi di ritornare l’anno prossimo.
Gli organizzatori perfezioneranno ulteriormente il ripristino e la pulizia del percorso per potere apprezzare al meglio la passeggiata.
Doverosi i ringraziamenti a chi ha reso possibile il progetto: Don Stefano Mautone, Parrocco di Lucinasco, Domenico Abbo, Sindaco del Comune di Lucinasco, Don Matteo Boschetti, parrocco di Villa Guardia, Nicola Ferrarese per il supporto stampa, i soci Romano e Paolo per la costruzione del Ponte Maddalena e Domenico Abbo per il contributo per il materiale, Annarella, Paolo, Romano, Enrico, Dimitri, Gianluigi, Andrea e Patricia della Associazione Madonna della Neve, Domenico Abbo Sindaco di Lucinasco per la pulizia del sentiero e il diacono Marco Goddi per la pulizia del sentiero e la benedizione del ponte, la proloco di Lucinasco per l’organizzazione del pranzo, Marina, Mariangela, Rosetta e Patricia della Associazione Madonna della Neve per il Cenacolo di Villa Guardia per lo spuntino e la Parrocchia di Villa Guardia.
Articolo precedenteAl Forte di Santa Tecla musica da camera con il Trio Pizzicante
Articolo successivoImperia, il sindaco Scajola firma l’ordinanza per la demolizione del muro tra via San Lazzaro e Calata Anselmi