dehor diano marina

Per dare seguito alle direttive del Governo in merito alle modalità di ripartenza delle attività economiche, la Confcommercio del Golfo Dianese e la Fipe, la Federazione Pubblici Esercizi della Confcommercio della Provincia di Imperia, hanno chiesto ai maggiori comuni del Golfo Dianese, di concedere ai pubblici esercizi, la possibilità di occupare del suolo pubblico extra, rispetto a quello già concesso, in forma gratuita.

È stato chiesto, inoltre, che sia sufficiente una rapida comunicazione, il cui modulo è disponibile presso gli uffici della Confcommercio dianese, per poter ottenere un aumento di superficie fino al 50% in più rispetto al concesso, ovviamente rispettando tutte le norme di sicurezza e del Codice della Strada.

Mostrando grande sensibilità, le Amministrazioni comunali hanno aderito alla richiesta e ciò significa che i titolari di attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, possono ora disporre di tavoli all’aperto, rispettando le distanze imposte dalla normativa covid, a salvaguardia della salute degli avventori e del personale stesso e senza dover drasticamente ridurre il numero dei posti a sedere per gli utenti.

Sottolinea la presidente Confcommercio del Golfo Dianese, Franca Weitzenmiller: “Ringraziamo tutti i Sindaci che anche in questa occasione hanno preso atto delle nostre istanze e hanno dimostrato comprensione per le problematiche che il comparto del “Food & Beverage” sta affrontando. La collaborazione con le Amministrazioni locali, oggi più che mai, è fondamentale per guardare al futuro con maggior serenità”.

Articolo precedenteTaggia: restyling del verde pubblico, il vicesindaco Longobardi “Vogliamo essere belli tutto l’anno”
Articolo successivoSanremo: riapre il cinema Ariston, ffp2 gratuita a ogni spettatore