Lunedì l’amministrazione comunale ha annunciato una conferenza stampa sull’apertura del nuovo outlet di lusso The Mall in Valle Armea che dovrebbe aprire entro l’estate.

Negli ultimi anni Sanremo ha saputo attrarre numerosi e ingenti investimenti privati. Progetti tanto importanti quanto discussi e dibattuti. Da The Mall al restyling di Porto Vecchio stiamo parlando di opere che mirano a cambiare il volto e l’economia della città.

“L’abbiamo sempre detto: gli investimenti privati sono un elemento fondamentale per far crescere questa città. Sia a livello turistico sia per i posti di lavoro,” commenta il sindaco Alberto Biancheri.

Negli ultimi mesi si è parlato molto delle opere che verranno realizzate nella Città dei Fiori con capitali privati attraverso project financing. Al di là delle cifre, Riviera Time ha cercato di capire come questi progetti incideranno sul mercato del lavoro con la creazione di nuovi posti:

 

Restyling di Porto Vecchio

Investimento: 41 milioni
Posti di lavoro diretti: 40
Posti di lavoro indiretti: 80 (per l’aumento della domanda di servizi portuali secondo dati Censis Assoporti) + 300/400 marinai

The Mall

Investimento: 35 milioni
Posti di lavoro diretti: 150
Posti di lavoro indiretti: 300 (stima del Gruppo Kering a seguito dell’aumento dei flussi turistici)

Hotel di Portosole

Investimento: 5 milioni
Posti di lavoro diretti: 80

Residenza per anziani “Julia”

Investimento: 10 milioni
Posti di lavoro diretti: 70

Residenza per anziani nell’ex tribunale

Investimento: 8 milioni
Posti di lavoro diretti: 40

 

A Pian di Poma la Giunta ha approvato un project financing per il “Green Park”: un’area camper con annessi giardini e parco giochi. Circa 3,5 milioni l’investimento che porterà altri posti di lavoro nel settore dell’accoglienza turistica.

Il primo project financing nella storia di Sanremo è il tempio crematorio: 2,5 milioni di investimento, ancora presto per capire esattamente quanti posti di lavoro. Stessa considerazione per il parcheggio interrato di piazza Eroi: progetto ancora embrionale, ma secondo indiscrezioni ci sarebbe una ditta interessata a portare avanti la questione con un piano di investimento di 15 milioni.

Parliamo di un totale di 120 milioni di investimenti privati. Circa 380 posti di lavoro diretti, 380 i posti di lavoro indiretti che si potrebbero creare. Un totale di 760 posti di lavoro che potrebbero nascere nei prossimi anni.

I posti di lavoro non bisogna prometterli, ma bisogna crearli. È questo che stiamo facendo, non solo attraverso i privati. Anche l’operazione di internalizzazione di Amaie Energia, mi riferisco al nostro servizio porta a porta, ha creato 50 posti di lavoro,” spiega Biancheri.

Stando alle dichiarazioni di Palazzo Bellevue, a questi si vanno ad aggiungere circa 20 posti di lavoro dovuti agli investimenti del Comune di Sanremo per opere come il Palazzetto dello Sport e l’Auditorium Alfano.

“Difficile sapere se queste sono cifre attendibili o meno. In ogni caso tutti questi movimenti porteranno delle opportunità importanti anche se i posti di lavoro saranno numericamente minori,” spiega Fulvio Fellegara, segretario provinciale della CGIL.

“Devo fare altre due considerazioni. Parallelamente a queste opere dobbiamo lavorare sulle infrastrutture di collegamento: raddoppio ferroviario e Aurelia Bis devono essere di supporto a qualsiasi idea di sviluppo del nostro territorio. Inutile realizzare un centro come The Mall se poi si fa fatica a raggiungerlo o i tempi di percorrenza sono troppo dilatati. La seconda considerazione è invece sulla qualità del lavoro che sarà offerto. Andremo ad analizzare ogni caso specifico,” conclude Fellegara.

È forse riduttivo parlare esclusivamente di numeri: questi progetti sono ovviamente da inserire in un panorama più ampio, ma rimangono comunque un buon segnale.

“Dobbiamo fare in modo che i nostri giovani rimangano nel nostro territorio, offrendo non solo posti di lavoro ma anche opportunità,” conclude Biancheri.