casinò di sanremo

L’attesa sta per terminare. Giovedì sera alle 21,30 in prima serata su Rai 1 è prevista la diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo nel corso della quale il presentatore e direttore artistico del Festival svelerà il cast completo della prossima edizione, per il momento confermata dal 2 al 6 marzo ’21.

La scelta degli otto protagonisti delle Nuove Proposte avverrà nel corso della serata con le votazioni che promuoveranno sei dei dieci finalisti di AmaSanremo e con la scelta, inappellabile, di due degli otto vincitori di Area Sanremo da parte della Commissione Musicale del Festival composta da Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis.

I prescelti di Area Sanremo saranno protagonisti della serata ma ‘in panchina’ mentre i selezionati di AmaSanremo si esibiranno e verranno votati con il solito meccanismo e le solite percentuali: televoto 34%, Commissione musicale e Giuria televisiva con il 33% ciascuna.

L’attesa maggiore sembra però riguardare l’annuncio del cast dei Big tra i quali ci sarà l’erede di Diodato vincitore dell’edizione record di questo 2020. Il toto-nomi impazza mentre si susseguono conferme e smentite sul numero dei Big ammessi alla gara. Quel che è certo è che alla direzione artistica sono arrivati molti più brani e richieste di partecipazione dell’anno scorso e questo aspetto è facilmente comprensibile. Dopo un anno in cui non si è potuto fare musica e spettacoli e adeguate promozioni, il Festival sembra proprio rappresentare un’occasione imperdibile di un rilancio in grande stile per moltissimi cantanti.

Così tanti, che per cercare di scontentarne meno possibile gira voce che i venti previsti Big potrebbero aumentare di numero, sino a 24 o addirittura 26 con l’inevitabile allungamento delle serate live dall’Ariston.

Quando mancano solo tre giorni alla fine della lunga attesa, tra i nomi più gettonati ci sono quelli di Michele Bravi, Ermal Meta, Francesco Renga, Max Gazzè, Luca Carboni, Fedez (da solo o in coppia con Francesca Michielin), e tra le donne Giusy Ferreri, Annalisa, Malika Ayane, Elodie, Loredana Bertè, Arisa e Noemi. Anche le band saranno rappresentate probabilmente da Lo Stato Sociale, i Maneskin, La Rappresentante di Lista e forse i Modà. In dubbio resterebbero Achille Lauro, Irama, Leo Gassman e Bugo mentre per accontentare una sempre maggiore platea televisiva molto giovane si fanno i nomi di Fulminacci (già premiato al Tenco), Ghemon, Aiello, Willie Peyote, Madame, Gaia Gozzi, Rkomi e Margherita Vicario.

E chi potrebbe ‘sostituire’ una figura come quella di Rita Pavone protagonista l’anno scorso? Orietta Berti, anche se pare che Amadeus abbia formalmente recapitato un personale invito addirittura a Mina ma non come concorrente, oltre a continuare il corteggiamento nei confronti di Jovanotti.

Articolo precedenteSciopero dei lavoratori P.A. 9 dicembre, Uilfpl Ponente ligure: “Abbo si è dichiarato soddisfatto che nessun dipendente abbia aderito. Non possiamo trovarci d’accordo”
Articolo successivoSanremo, contributi a favore delle famiglie con figli da 0 a 6 anni. L’assessore Pireri: “450mila euro di fondi nostri”