Giornate FAI d'autunno a Imperia: la città apre le porte dei suoi "Palazzi delle Istituzioni"

Si è svolta questa mattina a Imperia la prima “Giornata FAI d’autunno 2020“, iniziativa dedicata alla scoperta e alla valorizzazione dei beni storico-artistici del capoluogo ligure. L’evento si ripeterà sabato prossimo, 24 ottobre.

Per l’occasione la città ha aperto le porte dei suoi “Palazzi delle Istituzioni”Palazzo Comunale, Palazzo delle PostePalazzo della Amministrazione Provinciale e della Prefettura (ex Hotel Riviera).

“Per noi è un’occasione straordinaria – dichiara Maria Carmen Lanteri, capo delegazione FAI di Imperia. – Si tratta di palazzi monumentali di inizio ‘900, riteniamo che sia molto importante raccontare la loro storia. Sorgono in quell’area a metà strada tra Oneglia e Porto Maurizio che è stata valorizzata a cominciare dal 1923, quando è stata fondata la città di Imperia. Vedere e conoscere, per poter poi apprezzare ed amare: è questo lo scopo delle nostre giornate FAI”.

“Non siamo abituati a guardare, siamo abituati a vedere – sottolinea Roberta Cento Croce, presidente regionale FAI Liguria. Essere accompagnati in una visita è un qualcosa che ci aiuta ad amare ciò che ci circonda. Il valore di queste giornate è anche il desiderio di tutela di questi beni, e con il fatto che i visitatori si sentano coinvolti nella conoscenza, in un futuro potranno essere coinvolti nella tutela. È tutto un circolo che si chiude”.