hpv

Oggi, venerdì 4 marzo, è la seconda Giornata internazionale di sensibilizzazione contro il Papilloma virus (Hpv). 

“Il Papilloma virus – spiega la LILT provinciale Imperia-Sanremo – è responsabile nel 99,7% dei casi del tumore della cervice uterina. In Europa rappresenta la seconda causa piĂą comune di decesso da patologia oncologica per donne di etĂ  compresa tra i 15 e i 44 anni. L’OMS però ha attuato una strategia per eliminare il cancro cervicale causato da HPV entro questo decennio. Disponiamo infatti di due preziosi e fondamentali strumenti. La prevenzione primaria grazie alla vaccinazione anti-HPV e la prevenzione secondaria tramite i test per lo screening, che consentono di identificare tempestivamente e aggredire prontamente il tumore del collo dell’utero”. 

“La copertura vaccinale in Liguria (dati al 31/12/2020) – continua – ci racconta di molto terreno perduto sulla popolazione target femminile rispetto ai nati 20 anni fa e una progressione positiva nel target maschile (pur con una flessione sui nati 2008) che non colma però la differenza tra i due generi. Il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale prevede la vaccinazione gratuita nel corso del dodicesimo anno di etĂ  sia per le femmine che per i maschi. Un’occasione che non può andare sprecata. Ogni anno vengono presentati i dati relativi all’ultimo oggetto di chiamata attiva per la vaccinazione anti-HPV (2008) e i dati aggiornati delle coorti di nascita precedenti”.

Questi i valori relativi alla nostra regione. 

Nati per classe, % vaccinati sulla Popolazione target    Femmine vaccinate con almeno 1 dose Femmine vaccinate con ciclo completo  Maschi vaccinati con   almeno 1 dose Maschi vaccinati con   ciclo completo    
nel 2008 62,34  46,22 49,13  37,01 
nel 2007 69,01  57,32 55,98  45,58 
nel 2006 72,48  59,62 52,73  43,71 
nel 2005 74,96  69,01 53,36  47,54 
nel 2004 78,86  74,51 51,06  46,04 
nel 2003 78,51  75,25 11,71  10,60 
nel 2002 78,80  73,58 8,85  7,29 
nel 2001 80,63  76,74 6,22  5,21 
nel 2000 75,19  71,16 3,82  3,28 
nel 1999 71,99  69,46 2,37  1,99 
nel 1998 76,50  73,07 1,05  0,95 
nel 1997 73,33  70,66 0,64  0,55 
nel 1996 67,22  64,66 0,65  0,47 

“L’Hpv – commenta l’associazione – non ha nĂ© sesso nĂ© etĂ  poichĂ© è un virus ad altissima diffusione: si trasmette per via sessuale e l’infezione è assai comune in entrambi i sessi (circa l’80% della popolazione sessualmente attiva lo contrae almeno una volta). Può causare lesioni così dette “benigne” ma fastidiose (verruche cutanee e condilomi genitali), lesioni pre-invasive (displasie) o lesioni invasive (tumori della cervice uterina, dell’ano, della vagina, della vulva, del pene, dell’orofaringe). La “storia” di questa malattia si può cambiare, in primissima istanza, grazie all’uso del profilattico, che riduce i rischi di contagio e in particolare grazie alla vaccinazione, accessibile a tutti e la cui copertura si punta a far diventare al 90% sulla popolazione sessualmente attiva, percentuale identica a quella auspicata per l’adesione allo screening con il Pap-test”. 

La LILT è attiva per offrire informazione e sensibilizzazione su queste tematiche, promuovere la vaccinazione tra le donne in etĂ  fertile non vaccinate e tutti i maschi e femmine di etĂ  tra i 9 e i 18 anni, anche grazie agli incontri tenuti nelle scuole. Da anni è possibile svolgere il Pap-test nella sede sanremese, rivolto alle signore sopra i 25 anni o, comunque, dopo l’inizio dell’attivitĂ  sessuale. 

“I tumori correlati all’Hpv si possono sconfiggere con la prevenzione. Chiama la nostra sede di Sanremo in Corso Mombello 49 (0184 1951700) dalle ore 9.00 alle 12.00, dal lunedì al venerdì, per ricevere informazioni e prenotare visite”, invita la LILT.