Grande successo per l’evento organizzato dall’Associazione Civiltà e Progresso con il patrocinio dell’Asl 1 Imperiese.

Il gioco d’azzardo e le ludopatie al centro della discussione in un momento in cui in Regione si sta parlando delle regolamentazioni più stringenti riguardo le sale slot.

Molti i relatori del convegno tra cui dottori, psicologi e avvocati. Tra questi il dott. Giancarlo Ardissone, Direttore S.C. Salute Mentale e Dipendenze.

“Un tempo – spiega il dottore – per entrare al Casinò di Sanremo non bisognava essere residenti o lavorare nella Città dei Fiori. Negli ultimi anni, invece, abbiamo visto una crescita esponenziale dei luoghi per il gioco d’azzardo. Basta accendere il cellulare.”

Una situazione complicata che secondo Ardissone deve essere controllata e limitata.

Ad aprire il convegno, Donato Di Ponziano, presidente dell’Associazione Civiltà e Progresso, che ha parlato della sua passata esperienza come Presidente del Casinò di Sanremo.

“Sembrerà strano che proprio io promuova questo evento. Dopo quattro anni alla casa da gioco ho capito i gravi rischi connessi al gioco d’azzardo,” racconta Di Ponziano.