[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/” videourl=”https://vimeo.com/219292925″]Si è concluso da qualche ora il 13° Trofeo Gianni Cozzi, un appuntamento che ogni anno torna per ricordare uno dei più importanti e discussi imprenditori del Ponente ligure. Una giornata di vela e di golf che si è tenuta durante tutto il weekend.

Stretto era il legame tra il mare e Gianni Cozzi, morto improvvisamente nel 2004 a 53 anni dopo essere stato travolto da un camion. Così come stretto e saldo era il legame con il Ponente, la terra che amava, la terra dove è nato e dove decise di investire.

Portosole, Marina degli Aregai e Marina di San Lorenzo: Sono queste alcune delle opere che tutti conosciamo e che ha lasciato in eredità. Opere che gli costarono non poche critiche, ma che ora rimangono e sono simbolo di un Ponente dedicato al turismo e alla nautica.

In quest’occasione abbiamo chiesto agli amici e ai famigliari di raccontarci chi fosse Gianni Cozzi, uomo e imprenditore.