mager intervista allenamenti

I migliori tennisti professionisti sono finalmente tornati in campo ad allenarsi con la speranza che almeno in parte la stagione agonistica 2020 si possa recuperare.

Tra questi c’è anche il sanremese Gianluca Mager, 25 anni, autore di un exploit agonistico ad inizio anno in sud America che gli è valso, oltre l’ingresso tra i primi cento al mondo, anche la sua prima convocazione, con tanto di esordio vincente, nella nazionale italiana di Coppa Davis a Cagliari contro la Corea del Sud.

Da pochi giorni Mager è tornato sui campi in terra rossa del suo circolo, il Ct Sanremo, affiancato dai suoi coach Matteo Civarolo e Valentine Confalonieri.

“Sono molto contento di essere tornato in campo – dice Mager – dopo aver passato due mesi, come tutti gli altri, chiuso in casa. Sono anche felice delle sensazioni positive provate nell’impatto sulla palla, pensavo peggio, e ora ci si allena aspettando di tornare a giocare prima possibile”.

Classifica Atp congelata che ti vede n.79 al mondo, ti abbiamo lasciato proprio nel momento migliore della tua carriera a Cagliari in Coppa Davis, con la minaccia della pandemia che era ormai alle porte.

“L’anno era iniziato molto bene – conferma Gianluca – ero arrivato in finale a Rio De Janeiro in un torneo Atp 500, poi la convocazione e l’esordio in Davis, avevo buonissime sensazioni ed ero sulla scia giusta, poi c’è stato questo stop ma sono convinto di ripartire proprio da dove mi sono dovuto fermare”.

Qual è il tuo piano giornaliero di allenamento?

“Dopo tanto tempo senza giocare – spiega Mager – tendini e legamenti rischierebbero molto riprendendo da subito a pieno regime, queste prime due o tre settimane giochiamo un’oretta al giorno giusto per ritrovare le sensazioni e per muoverci un pochino, poi facciamo un’ora di atletica senza forzare, senza spingere, e quando il  fisico si riabituerà a certi ritmi torneremo a lavorare duramente”.

Ti sei allenato anche stando chiuso in casa?

“Ho fatto quello che riuscivo a fare, in casa, cercando di mantenere la forma e di non prendere troppo peso. Ero insieme alla mia fidanzata Valentine che fa parte del mio team. L’anno scorso lei mi ha seguito tantissimo, adesso c’è Flavio Cipolla che ha un po’ preso il suo ruolo ma lei mi segue sempre e fa parte della squadra. Tra quelli che mi stanno vicini c’è anche Massimiliano Conti, lo conosco da tantissimi anni, era a Cagliari con noi, mi ha anche allenato per un periodo quando ero ancora piccolo. Lui fa parte dei maestri del Ct Sanremo e mi ha fatto molto piacere averlo avuto al nostro fianco anche in Davis”.

C’è ancora una stagione da salvare.

“Assolutamente – sorride Mager – speriamo che pian piano i contagi diminuiscano sempre più. Adesso dobbiamo solo pensare ad allenarci bene e a farci trovare pronti con la  speranza che si torni a giocare nei tornei in totale sicurezza e speriamo che questo possa succedere entro la fine di quest’anno”.

Quando e dove potrebbe ripartire la tua attività agonistica?

Prima di settembre sarà molto difficile, chissà se nel frattempo avranno trovato una cura efficace, un vaccino. Sono tante domande che mi faccio ogni giorno…Vediamo, adesso è meglio restare concentrati sugli allenamenti che da lunedì possiamo di nuovo. Un passo per volta…”.