giallo arma di taggia

Nella cornice di Villa Boselli ad Arma di Taggia, domenica 19 settembre, alle ore 21, a ingresso libero, verrà presentato il libro “Giallo Arma di Taggia – Taggia’s Weapon”, edito da Frilli Editore.

Condurrà la serata Ilaria Salerno.

Commenta l’organizzazione: “Sette scrittori, i magnifici sette, Francesco Basso, Fabio Beccacini, Paolo Fittipaldi, Marino Magliani, Matteo Monforte, Bruno Morchio e Marco Vallarino, più uno, il curatore, Eugenio Ripepi, per otto racconti avvincenti, appassionanti, divertenti, tutti ambientati in un’unica location: Arma di Taggia.

Ai liguri darà un collegamento immediato, soprattutto a quelli in provincia di Imperia, dove si trova la cittadina. A tutti gli altri suonerà strano leggere di una città che contiene la parola ‘Arma’ nel suo nome. E in effetti si è partiti proprio da questa idea, e dal genitivo sassone del sottotitolo: ‘Taggia’s Weapon’, una nuova maniera per chiamare la città, che si vuole lanciare come tendenza. L’elemento più interessante di questa raccolta è l’accostamento di stili completamente diversi, come certamente nelle raccolte accade, ma in questo caso vincolati a una prospettiva logistica unitaria.

Penne celebri, navigate, insieme ad altre che provengono da solchi diversi, chi più avanti nel cammino, e chi poco dopo l’inizio. Stili solidi accanto a passi più fumettosi, scritture del paesaggio accanto a chiare e veloci introspezioni, incedere pulp e classicità. Tutto sposato alla perfezione in una koinè in grado di dare un solo risultato: quello di lasciare i lettori attaccati alle pagine. Si entrerà in un mondo di osti bonari, misteriosi visitatori, studiosi della psiche, donne innamorate e distanti in tempo e luoghi, inquietanti presenze, prostitute, papponi, cocainomani, tormentati e violenti antieroi, metodici impiegati, assassini, fuggiaschi, trafficanti, guardie pazienti, conti, paesani, investigatori, suonatori di tromba jazz, ricche signore annoiate, gestori di locali malfamati, ladri, notai, insegnanti, registi, giornalisti, medici, atleti, influencers, ragazze bellissime, in ostelli, strade, pub, case di campagna e monolocali, vallate, piazze, torrenti, vicoli e spiagge”. 

Il Comune di Taggia, che patrocina l’evento, metterà in atto le disposizioni necessarie alle limitazioni imposte dal Covid, per cui, essendoci conseguenzialmente poche disponibilità di posti, l’organizzazione consiglia la prenotazione via sms o WhatsApp al numero di telefono +39 339 5753743, si può accedere senza fino a esaurimento posti.

Articolo precedenteSanremo, restyling porto vecchio: entro novembre il bando di gara
Articolo successivoDiano Marina: quattro chiacchiere con chef Fabrizio Barontini “Faccio il mestiere più bello del mondo. Aromatica? Puntiamo a crescere ancora”