Il Ponente ligure si è svegliato questa mattina nel bel mezzo della perturbazione Burian, il vento che soffia dalla Siberia. Le temperature, anche sulla costa, sono scese sotto lo zero e nel primo pomeriggio la zona tra Ventimiglia ed Ospedaletti ha visto nevicate anche abbondanti in alcune zone.

La neve sulla costa è un fenomeno raro e suggestivo. In pochissimi minuti i social media si sono riempiti di foto e video. Il meteo però sta preoccupando non poco gli agricoltori del nostro Ponente.

“Stando alle ultime notizie le temperature, seppur rigide, non dovrebbero scendere troppo sotto lo zero. In questo caso a rischiare sono in particolare le colture da reciso: le ginestre e diverse qualità di fiori che dovranno essere raccolti in questi giorni,” spiega Gianfranco Croese direttore provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori.

“Il rischio principale – continua – riguarda le eventuali precipitazioni durante la giornata e le temperature rigide nella notte. In quel caso si rischiano gelate che potrebbero essere molto dannose.”

A Riviera Time Gianfranco Croese spiega la situazione attuale e quali conseguenze potrebbero esserci.