L’ondata di maltempo che si è abbattuta su tutto il Paese, e in queste ore anche nel Ponente ligure con neve e freddo diffusi, mette a dura prova gli animali, soprattutto quelli selvatici e i randagi, che devono fare i conti sia con il gelo sia con l’incremento del fabbisogno calorico giornaliero.

Ciò è particolarmente vero per quelli che non vanno in letargo, e per gli
uccelli: il freddo intenso e la scarsità di cibo causano indirettamente molte
vittime, soprattutto tra i giovani, quelli che si sono involati nel corso dell’estate.

Cristina Campanaro, Responsabile LAV della Provincia di Imperia, spiega le difficoltà cui vanno incontro gli animali selvatici nei periodi più freddi e consiglia una ricetta di tortine “anti-freddo” per uccelli, da preparare e posizionare su davanzali o in giardino.

Di seguito la ricetta:

Ingredienti:
› 0,5 kg di farina di frumento per dolci
› 1 kg di farina per polenta di mais giallo
› 0,5 kg di zucchero
› 3 o 4 confezioni di margarina vegetale da 250 grammi
› Ingredienti facoltativi:
› una bustina di uva sultanina
› 1 o 2 mele tagliate a cubetti
› fichi secchi tagliati a cubetti o strisce
› 1 etto di semi di girasole
› 1 bicchiere di riso crudo
› 1 o 2 bustine di pinoli
› 2 o 3 etti di riso soffiato (quello usato per i cani)

Preparazione:
In una terrina si mescolano, in un composto omogeneo, tutti gli ingredienti tranne la margarina. Nel frattempo in una pentola si scalda la margarina a fuoco medio, fino a completa fusione. A questo punto la si versa nella terrina e, aiutandosi con un cucchiaio o con le mani, la si incorpora con gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Infine con le mani si modellano delle tortine a forma di palla che si mettono a raffreddare a parte.