stoccafisso e baccalà

La gara di Cucina Ligure per cuochi non professionisti è organizzata da Turismo Verde e CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), ed è nata dal desiderio di far incontrare chi ha passione per la tradizione con chi questa passione ce l’ha nel proprio DNA: gli agriturismi.

In questi anni la gara è sempre stata anche una grandissima occasione per far conoscere o per riscoprire ricette spesso antichissime. Ricette che hanno spaziato dal Levante al Ponente Ligure. Chiunque conosca una ricetta Ligure particolare, magari tipica del proprio paese, può presentarla: infatti non è obbligatorio che sia il cuoco a “raccontare” la ricetta. Se avete una nonna, una zia o qualche amico o amica semplicemente timido coinvolgeteli nella gara. Il piatto (preparato prima a casa) può essere presentato da voi, in gara, domenica 10 novembre a Olioliva.

La gara si svolge domenica 10 novembre 2019 (ore 15 – 18) e possono partecipare esclusivamente “cuochi” non professionisti, ovvero persone non facenti parte, ad alcun titolo, del mondo della ristorazione.

I concorrenti saranno giudicati al ‘buio’, quindi la giuria conoscerà solo in un secondo momento l’identità dei “cuochi”.

Lo Stoccafisso o il baccalà (in umido, quindi no brandacujun o fritelle) alla Ligure dovranno essere già cucinati; vi sarà ovviamente la possibilità di scaldare il piatto, prima della prova, con i fuochi elettrici messi a disposizione dall’organizzazione.

Tutti i concorrenti dovranno portare assieme allo Stoccafisso o il baccalà anche la lista degli ingredienti e portarsi quanto è necessario per scaldare il proprio piatto.

Tutti i piatti saranno a disposizione dell’organizzazione per la durata della competizione. Al termine della gara i concorrenti possono o ritirare la propria preparazione oppure, (sotto loro responsabilità) farla degustare ai presenti.

Una targa ricordo sarà consegnata ai primi tre classificati.

Norme Igieniche: ogni concorrente deve rispettare le normali regole igieniche nella preparazione, nella conservazione e nel trasporto. Consigliamo, a questo scopo, di conservare il proprio Piatto, preparato in anticipo, in frigorifero e di trasportarlo, in ogni caso, in contenitore chiuso. (L’ideale, forse, è trasportarlo in una pentola a pressione: rimane chiusa per il trasporto, e può essere utilizzata per scaldare).

Modalità della presentazione: chi presenta la ricetta non deve essere necessariamente chi la prepara. Questo per venire incontro a chi pur avendo passione e capacità culinarie, non può essere presente.

Info e Iscrizione: l’iscrizione alla gara (gratuita) dà come accettate le regole proposte dagli Organizzatori

I concorrenti si devono iscrivere tramite la mail [email protected]. Occorre lasciare anche un recapito telefonico. L’invio della mail non garantisce la partecipazione alla gara. La conferma di partecipazione verrà data via telefono o via mail qualche giorno prima della competizione. In caso di un elevato numero di iscrizioni verranno organizzate, ove possibile, “gare di qualificazione”. In caso contrario farà fede l’ordine di iscrizione via mail.

L’iscrizione obbligatoria è gratuita.

Per informazioni, regolamento ed iscrizione, rivolgersi a Luigi Vidili: tel. 335 6795033 – mail [email protected].