Fuori i fasci da Genova” e “Cassa reddito per tutti”. Queste  le due scritte comparse sulla porta d’ingresso, in vetro, della sala trasparenza di Regione Liguria in piazza De Ferrari a Genova.

Un imbrattamento notturno che ha mandato su tutte le furie il governatore Giovanni Toti che, sulle proprie pagine social, ha scritto: “I soliti teppisti che invece del lavoro chiedono il reddito. I soliti ignoranti che non sapendo come attaccarci ci danno dei fascisti. I soliti democratici insomma.

I vetri del palazzo della Regione Liguria stamattina sono ridotti così grazie a questi vandali – ha proseguito il presidente. Se almeno dopo averli imbrattati vi degnaste di venire a pulirli fareste cosa utile ai liguri. Non è attaccando un palazzo delle istituzioni che si mostra il volto antifascista della città. Vergogna!”.

Articolo precedenteSoldano, novità sul pagamento TARI. Esentati dal pagamento commercianti e artigiani rimasti chiusi durante l’emergenza Covid
Articolo successivo‘A Cielo Aperto’ ha trasformato Ospedaletti in una grande galleria d’arte. Barba Brisiu fa rivivere il mito dei Cavalieri di Malta