giovanni toti

Uno stanziamento da 2 milioni 300mila euro per l’inserimento del nuovo vaccino ricombinante anti-Herpes Zoster (comunemente chiamato ‘Fuoco di Sant’Antonio’) nell’offerta prevista dal calendario vaccinale regionale. Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta del presidente e assessore alla Sanità Giovanni Toti.

“La Liguria – ha spiegato Toti – è tra le prime regioni d’Italia ad offrire gratuitamente il vaccino anti Herpes-Zoster ai soggetti maggiormente a rischio di insorgenza della malattia e delle relative complicanze. È un’iniziativa importante che va nell’ottica della prevenzione, visto che questo vaccino costituisce l’unica arma per evitare l’insorgere della patologia”.

Il vaccino è infatti raccomandato per i 65enni con offerta attiva; soggetti over 50 con specifici fattori di rischio (diabete mellito, patologia cardiovascolare, Bpco e pazienti destinati a terapie immunosoppressive); pazienti immunocompromessi. Viene inoltre mantenuto il diritto alla vaccinazione per le persone nate prima del 1956 con il vaccino disponibile al momento della chiamata attiva. Le risorse stanziate saranno impiegate per garantire l’obiettivo di copertura pari ad almeno il 50% della popolazione target. 

Articolo precedenteAnci Liguria: costruita la tecnostruttura di supporto ai Comuni per l’attuazione del Pnrr
Articolo successivoVaccini, Toti: “Liguria pronta a somministrare insieme antinfluenzale e Covid”