sara serafini

“Nei giorni scorsi è stato definito il nuovo assetto organizzativo di Fratelli d’Italia per quanto riguarda i vertici cittadini di alcuni comuni della provincia di Imperia anche sulla scorta delle indicazioni nazionali come impongono, viste le percentuali, di organizzare un “grande Partito” ove tutti mettano a disposizione qualità e competenze”.

Così interviene il coordinatore provinciale di FdI Fabrizio Cravero in merito al cambio di guardia all’interno dei coordinamenti cittadini dei comuni di Ventimiglia, Bordighera, Vallecrosia oltre che di Imperia e della Valle Arroscia.

“I nuovi coordinatori cittadini – continua il coordinatore provinciale Fabrizio Cravero – sono Sara Serafini per Imperia, Ino Isnardi per Ventimiglia, Roberto Pallanca per Bordighera, Alfonso Bruno per Vallecrosia ed Alberto Bellotti per la Valle Arroscia. Con questa operazione si vuole proseguire in maniera ancora piĂą radicata l’attivitĂ  sul territorio giĂ  iniziata dai precedenti coordinatori (Francesco Mauro a Ventimiglia, Alessandro Panetta dimissionario a Bordighera ed Enrico Amalberti a Vallecrosia, Alessandro Lodato Costa a Imperia) il cui lavoro, svolto con impegno e dedizione, ha certamente contribuito a far crescere Fratelli d’Italia a livello locale, crescita che a sua volta ha contribuito, nelle recenti elezioni regionali, a raggiungere un ottimo risultato anche a livello provinciale. A costoro va la nostra riconoscenza ed il nostro ringraziamento per quanto fatto all’interno del partito, che certamente continuerĂ  ad avvalersi del loro supporto e della loro collaborazione; allo stesso tempo vogliamo fare gli auguri di buon lavoro a nuovi coordinatori cittadini che, siamo sicuri, sapranno svolgere al meglio il nuovo incarico e sapranno acquisire nuove energie e sempre maggiori consensi, sempre nell’interesse del partito e di tutto il territorio. L’obiettivo, evidente, è quella di rispondere immediatamente e concretamente alle istanze dei cittadini in questo momento delicato perchĂ© Fratelli d’Italia non è mai stata nĂ© sarĂ  mai un cartello elettorale, ma un Partito che vuole, e ove possibile deve, farsi carico della soluzione dei problemi. Anche quelli piĂą complicati e difficili declinando proposte serie e concrete su ogni livello territoriale”.