Francesca Coppola, una passione per gli eventi perfetti: intervista alla wedding planner sanremese

Location, tema, inviti, fiori, mise en place: sono tanti gli aspetti di cui bisogna tener conto per realizzare un evento impeccabile.

La sanremese Francesca Coppola, wedding and event planner, è riuscita a fare della sua passione un lavoro, raccontando a Riviera Time i retroscena di una figura professionale che spesso opera dietro le quinte.

“Questa passione è nata all’incirca 6 anni fa – spiega – sono una persona molto dinamica e tendo ad organizzare la vita alle persone. Questo lavoro è stato ottimale, perché ho potuto inserire il mio amore per il mondo delle spose e quella che per me è una dote naturale, ossia l’organizzazione”.

Non solo matrimoni, al centro del lavoro di Francesca figurano anche compleanni, eventi aziendali, cerimonie: “I matrimoni sono quelli più richiesti e quelli che mi danno più soddisfazione – aggiunge – hanno molta più progettazione e quando li vedi finiti ti emozionano”.

Quanto tempo occorre per organizzare un matrimonio perfetto?

“Bisogna iniziare almeno un anno prima, anche perché da noi non abbiamo molte location a disposizione e occorre subito pensare alla prenotazione. Serve almeno un anno di lavoro. Io sono molto puntigliosa sull’allestimento della sala, tengo molto al fatto che i matrimoni siano costruiti sugli sposi, siano dei matrimoni ‘sartoriali’ dove tutto rispecchi la loro personalità“.

Quello che stiamo vivendo è un momento particolarmente difficile per il settore che ruota intorno all’organizzazione di eventi, come sottolinea Francesca: “Il nostro è un settore messo a dura prova e in questi mesi non ha mai visto la luce. Bisogna avere la forza di reagire, reinventarsi e andare avanti, il nostro è un settore che inevitabilmente crea assembramenti, per cui bisogna cercare di tenere duro. Siamo l’anello di una catena che muove veramente tanti professionisti, quindi è una crisi concatenata. Chi vuole fare una bella festa rimanda, io ho rimandato tanti eventi al 2021″.