liguria popolare
Immagine pre emergenza Covid

I rappresentanti sanremesi di Liguria Popolare apprendono con soddisfazione la notizia della formazione in Consiglio regionale del gruppo di Forza Italia-Liguria popolare rappresentato dal Capogruppo Claudio Muzio.

“Siamo soddisfatti per la la costituzione del gruppo e ringraziamo l’amico Claudio Muzio di rappresentare anche Liguria Popolare che, attraverso la sua azione regionale, contribuirĂ  a portare avanti le istanze del territorio per le quali continueremo a dare il nostro supporto”. Così commenta Sergio Tommasini. 

“Insieme al collega Piero Correnti e a tutti gli amici del coordinamento cittadino riteniamo che il nostro progetto civico rimanga l’unico capace di accogliere al suo interno sensibilitĂ  politiche differenti emergenti dal territorio e dalla societĂ  civile. La nostra volontĂ  è di intercettare le esigenze dei cittadini e  del territorio”. Prosegue Andrea Artioli elencando le qualitĂ  che hanno da sempre contraddistinto il loro gruppo:  â€ś Competenza, passione e pragmaticitĂ  hanno segnato i nostri interventi. Il dialogo è fondamentale e siamo certi che la componente civica crescerĂ  ancora, al di lĂ  degli steccati politico ideologici,  al fine di assicurare continuitĂ  amministrativa alla nostra città”. 

Monica Albarelli commenta così il loro progetto civico: “Ha visto l’adesione di tante persone ed è la testimonianza tangibile che in questi anni abbiamo portato avanti valori concreti. Non è solo una questione di numeri bensì di coerenza e identitĂ . Parole che non possono non rimanere il perno della nostra azione politica oggi e nel futuro”. 

Piero Correnti si definisce contento e fiducioso in merito al messaggio civico che: “Troverà un rinnovato percorso per il futuro di Sanremo”.

Articolo precedenteSan Bartolomeo al Mare, efficientamento energetico: cambio impianti per le scuole medie e il palazzo comunale
Articolo successivoAnniversario strage Nassirya, il commento del presidente del consiglio regionale Medusei: “Le istituzioni italiane non dimenticano il sacrificio dei nostri uomini”