Finita l'estate, all'ora dell'aperitivo è tempo di vino rosso

Piano piano si sta salutando l’estate che porta via con sé anche alcune abitudini tipiche della bella stagione.

Se l’ora dell’aperitivo continuerà a riscuotere tanto successo anche nei mesi più freddi, cambieranno però le abitudini dei clienti. Ne abbiamo parlato con Nicola Perotti, titolare del bar Drinx di Sanremo.

Con l’arrivo del freddo è più facile preferire un bel bicchiere di vino rosso, piuttosto che un mojito, uno dei drink per eccellenza dell’estate.

“Si salutano i cocktail estivi e c’è un grande avvicinamento al vino, in particolare quello rosso. Noi cerchiamo di preferire i prodotti del territorio e quindi su tutti il Rossese di Dolceaqua, l’Ormeasco e la Granacci di Savona”, spiega Nicola.

Meno cocktail e più vino, ma sicuramente i grandi classici non tramontano mai: “Anche d’inverno tengono duro i long drink, gin tonic, vodka lemon, gin lemon ma la tendenza è di avvicinarsi a qualcosa di più invernale”.