ospedale borea sanremo

Filcams Cgil Liguria e Imperia interviene con una nota stampa sui presidi di protesta in programma per oggi a sostegno dei lavoratori di pulizie e multiservizi.

“Alla luce dell’ordinanza regionale emanata in serata che, a fronte dell’incremento dei pazienti positivi al Covid-19, vieta al punto 8 le manifestazioni pubbliche e private e ordina al punto 9 il “divieto assoluto di assembramento”, ci vediamo costretti ad annullare, su tutte le province liguri, i presidi di protesta previsti per oggi 21 ottobre, organizzati in occasione della mobilitazione nazionale unitaria che chiede con forza il rinnovo del Contratto Nazionale Multiservizi, Servizi integrati e Pulizie.

L’emergenza che ci sta nuovamente travolgendo vede i lavoratori di questo settore in prima linea per sanificare ospedali, luoghi di studio e di lavoro. Da oltre 7 anni hanno un contratto collettivo bloccato con una paga media di € 7 lordi all’ora. Ci atterremo scrupolosamente alle regole per salvaguardare la salute della cittadinanza, mentre la salute di questi lavoratori è spesso messa a rischio per mera volontà di risparmio.

Nonostante le ordinanze troveremo il modo di dare voce alla loro protesta”.

Articolo precedenteFumata bianca per la Giunta regionale ligure, ecco nomi e deleghe
Articolo successivoDanni maltempo, Coldiretti Liguria: “Necessarie misure a sostegno delle imprese colpite”