Questa mattina tra le tante conferenze stampa di contorno al 69° Festival di Sanremo, gli organizzatori del concorso Area Sanremo hanno fatto un bilancio dell’ultima edizione.

Il concorso quest’anno ha subito diversi cambiamenti voluti dal direttore artistico del Festival 2019, Claudio Baglioni, che ha eliminato la categoria ‘Giovani’ dalla kermesse canora. Questa è stata sostituita dal nuovo format Rai, ‘Sanremo Giovani’, andato in onda a dicembre e che ha visto vincere Mahmood ed Einar. I due sono quindi entrati di diritto nei ‘big’ in gara al 69° Festival della Canzone Italiana.

Maurizio Caridi, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, organizzatrice del concorso, ha commentato: “Diversamente da altre realtà Area Sanremo ci dà la possibilità di essere a contatto diretto con i ragazzi. In questo modo possiamo comprendere meglio le loro esigenze per proporre un format sempre più vicino a quello che chiedono. In particolare per il futuro vogliamo concentrarci sulla parte formativa. La cosa più importante e che viene più apprezzata dai giovani.”

“Abbiamo parlato con la Rai – continua – per far si che sempre più tempo venga dedicato a questo aspetto. L’obiettivo come dichiarato già da tempo è creare un’accademia della musica a Sanremo.”

Rivira Time ha intervistato anche Enzo Campagnoli, membro della giuria di Area Sanremo 2018, e Antonio Vandoni, presidente della commissione di Area Sanremo 2018.