Il Festival di Sanremo ha riportato alla ribalta la situazione degli alloggi turistici ammobiliati. E’ cosa nota che solo una frazione di coloro che esercitano quest’attività lo facciano nel pieno delle regole fiscali e di pubblica sicurezza.

Nell’imminenza del Festival di Sanremo, in cui l’allerta per la sicurezza è massima, Federalberghi ha indirizzato ai comuni di Sanremo, Taggia, Ospedaletti, Bordighera di predisporre per il periodo festivaliero una serie di controlli mirati alla fine di offrire un serio contrasto al fenomeno, che rappresenta anche una forma di controllo del territorio essenziale in questo preciso momento storico.

“Coloro che agiscono nel sommerso, non solo fanno concorrenza sleale nei confronti delle strutture ricettive e dei proprietari di alloggi in regola, ma non comunicando puntualmente i dati degli alloggiati alla Questura mettono in pericolo tutta la comunità,” spiega Igor Varnero, presidente provinciale della Federalberghi.

“Certamente – prosegue – si tratta di un fenomeno in costante espansione, in cui l’inazione da parte delle amministrazioni comunali non è più né tollerabile dal punto di vista della sicurezza di cittadini e turisti, né sostenibile dal punto di vista commerciale, con il sistema economico del territorio che si sta affacciando solo ora alla ripresa, dopo anni di profonda crisi.”