[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/237449242″]Sanremo si prepara a festeggiare il suo patrono, San Romolo, il 13 ottobre, e tanti sono gli eventi in programma. Si inizia con un giorno di anticipo, giovedì, alle ore 16 al Forte di Santa Tecla con l’inaugurazione della mostra “Sanremo i ruggenti anni ’30”, mentre alla sera al Teatro Ariston andrĂ  in scena la commedia “U nu l’è  mai tropu tardi” della Compagnia Stabile CittĂ  di Sanremo.

Il giorno del Santo Patrono, venerdì 13, alle ore 10.30 nella cattedrale di San Siro la Santa Messa, mentre al pomeriggio, alle ore 16, presso il Teatro del Casinò ci sarĂ  la presentazione del libro “Sanremo: una terra e una storia percorsi archivistici.”

Ma nel ricco programma dei festeggiamenti patronali, trova spazio anche la ricerca filologica, che ci riporta alle radici della letteratura popolare e dialettale sanremasca. L’iniziativa organizzata dall’Accademia della Pigna, riguarda l’edizione di un volume, “Chèlu pueta de sti antighi”, che raccoglie gli scritti in versi del poeta ottocentesca Stevìn al secolo Antonio Sghirla. Il libro sarĂ  presentato mercoledì 18 alle ore 16.30 nella sala conferenze della Biblioteca Civica.

Articolo precedenteLa Chiesa di San Lorenzo nel cuore di Villa Faraldi
Articolo successivoReati denunciati, provincia di Imperia nella top ten