All’interno della campagna “La festa non si vende” contro la totale liberalizzazione delle aperture nel commercio, la Filcams Cgil Liguria ha dichiarato sciopero per l’intero turno di lavoro nelle giornate del 25 Aprile e del Primo Maggio 2018. Lo sciopero coinvolgerà i lavoratori di tutti gli esercizi commerciali facenti capo a Confesercenti, Confcommercio e Federdistribuzione.

“È un’iniziativa che appoggiamo in pieno”, ha dichiarato a Riviera Time il segretario provinciale CGIL Imperia Fulvio Fellegara. “Ogni lavoratore ha il diritto di celebrare con i propri affetti l’anniversario della Liberazione d’Italia e la Festa Nazionale dei Lavoratori, in coerenza con i valori in cui credono e crediamo.”

Nel proclamare lo sciopero, la Filcams ha inoltre ribadito che “non esiste contrattualmente obbligatorietà della prestazione lavorativa nelle festività nazionali” e ha rimarcato “la gravità del fatto che alcune imprese, soprattutto nella Grande Distribuzione, abbiano previsto, in modo del tutto illegittimo, in molte lettere di assunzione l’obbligo del lavoro festivo”.