Ormai è tradizione, a Ciabaudo un numero sempre maggiore di produttori si riuniscono verso fine luglio per trebbiare il grano piantato nel corso dell’anno.

Una tradizione antica per la Valle Oxentina, come diversi altri luoghi del Ponente ligure che vedevano nella coltivazione di questo cereale un sostentamento importante per tutta la famiglia.

Sabato 31 luglio si sono riuniti produttori provenienti dalla Valle Oxentina e Argentina per una giornata di festa e lavoro, nella splendida cornice del borgo ai piedi del monte Ceppo. Dopo la trebbiatura con la nuova macchina, arrivata lo scorso anno dal Piemonte grazie a Fabio Ozenda, si è passato un momento conviviale gustando prodotti del territorio.

Per ora la produzione di grano è fatta solo per l’autoconsumo e non in grandi quantità, ma resta sicuramente una gran fonte di soddisfazione per tutti i produttori, che quest’anno sono stati: Lanteri Pierino e Maria e figli, Ozenda Fabio, Paolo Ausenda, Mario Pastorelli, Pio Orengo, Daniele Prevosto, Onda Nicoletta, Moraldo Claudio e Antonio Caputo.

Articolo precedenteCervo, ospite del Festival Internazionale di Musica da Camera il pianista Chi Ho Han
Articolo successivoMomenti danteschi a Bajardo, grande partecipazione per l’evento “Le arche di fuoco: Farinata degli Uberti e altri eretici”