Ferrari sull'adesione a 'Italia Viva': "Nel PD contano più le correnti delle idee. Ecco perché esco"

La decisione del sindaco di Terzorio, Valerio Ferrari, di uscire dal PD e aderire al nuovo partito ‘Italia Viva’ di Matteo Renzi, non è di certo passata inosservata e nelle ultime ore se ne sta parlando.

Ferrari, giovanissimo sindaco del Ponente ligure, ha militato per 10 anni nel Partito Democratico di cui è anche stato rappresentate locale nell’assemblea nazionale. Oggi, negli studi di Riviera Time, ha spiegato la sua decisione.

“Non è stata una scelta semplice. Ho iniziato la mia militanza nel PD che non avevo ancora 17 anni. A 17 anni ero già negli organi di direzione provinciale. È stato un percorso impegnativo, ma bellissimo,” spiega.

“L’uscita è stata dettata dal fatto che ormai nel Partito Democratico contano più le correnti rispetto alle idee e questo non ci ha permesso di proporci all’elettorato in maniera chiara e netta. È forse questa la ragione principale per cui i nostri risultati alle ultime tornate elettorali non sono stati brillanti,” aggiunge.

L’intervista integrale nel video-servizio di Riviera Time.