È stato ospite oggi nei nostri studi Giuseppe Faraldi, consigliere comunale di Sanremo.

Mancano ancora diversi mesi alla fine dei cinque anni di amministrazione Biancheri e tanta è la carne messa sul fuoco: dal mercato annonario al Palazzetto dello Sport, dalla rotonda della Foce alla riqualificazione del Porto Vecchio.

“Come in un’azienda non si può pensare di concludere tutto in un quinquennio o meno. Bisogna progettare più a lungo termine perché sono opere e iniziative così importanti che spesso non si riescono a concludere in un arco di tempo così breve. Un esempio sicuramente rilevante è il Palazzetto dello Sport di Pian di Poma. Questi mesi serviranno per portare avanti, passo dopo passo, questi progetti“, spiega Faraldi.

Tra le critiche più spesso mosse dall’opposizione c’è quella che l’amministrazione si sarebbe ridotta all’ultimo ad affrontare alcune progettualità importanti per la città di Sanremo: una strategia di campagna elettorale in vista delle amministrative 2019.

Tutto si fa nei tempi giusti. Se ci si trova ad avere un progetto avviato dalla precedente amministrazione può essere concluso, ma se si deve avviare un iter è logico che serve del tempo. Il mercato annonario probabilmente verrà chiuso molto prima del termine dell’amministrazione. Altri progetti invece sono così grossi che devono essere valutati attentamente,” spiega Faraldi.

Durante l’intervista Faraldi ha anche commentato la sua esperienza da consigliere comunale: “Lo consiglierei a chiunque. Cinque anni di amministrazione vuol dire entrare nelle problematiche della città in cui vivi e avere delle soddisfazioni quando questi problemi si riescono a risolvere. Criticare da fuori è sempre facile, ma non è costruttivo e per poterlo fare bisogna trovarsi in prima persona all’interno della questione. È stato molto gratificante potersi confrontare con le persone e con gli uffici”, commenta.

Negli ultimi mesi il consigliere si è occupato del problema sempre più frequente delle case in affitto non regolari, ottenendo dei buoni risultati: “L’associazione degli albergatori ci aveva segnalato questo problema. Il sindaco ha deciso di intervenire con la Polizia Municipale effettuando una serie di controlli. Abbiamo iniziato con il Festival 2018. A seguito dei controlli, a fine stagione estiva, c’è stato un incremento delle registrazioni e quindi della messa in regola delle attività del 198%. Due sono i vantaggi: la messa in regola soprattutto nel rispetto dei competitor, gli albergatori, e soprattutto un controllo dei flussi di persone, necessario per garantire la sicurezza in città.”

Altro ambito di competenza del consigliere Faraldi è quello dello sport: “In questo momento, attraverso una mappatura capillare, stiamo effettuando degli interventi mirati sulle strutture periferiche, dando dignità a questi luoghi che molte volte sono in stato di abbandono. È giusto ridare dignità a questi campetti e strutture che vengono utilizzate dai nostri ragazzi. Ci stiamo lavorando.”

Al termine dell’intervista Faraldi scioglie le riserve annunciando la volontà di ricandidarsi come consigliere alle prossime amministrative: “Aspettavo la ricandidatura di Alberto Biancheri, con il quale ho un rapporto di fiducia. È giusto che abbia l’aiuto di chi l’ha seguito in questi cinque anni. Voglio portare ancora il mio contributo al sindaco e alla città.”