Si è concluso con due condanne il processo per il fallimento dell’ US Imperia calcio 1923, la squadra di calcio fallita nel 2009.

I due vertici della società, Gianfranco Montali ex presidente dell’Imperia e, Bruno Papparella, allora dirigente della società, sono stati condannati rispettivamente a tre anni, per bancarotta documentale,e un anno, per bancarotta semplice, con pena sospesa, dal Tribunale di Imperia.

I fatti per cui sono stati accusati Montali e Papparella, risalgono agli anni 2003-2009, facendo riferimento   alla gestione dell’Imperia Calcio da parte della famiglia Montali. Il fallimento è avvenuto il 29 luglio del 2009.

 

Articolo precedenteChiappori a Riviera Time: “Tubi rotti, sono stanco: o si cambia o mi dimetto”
Articolo successivoTariffe Tari, la Confcommercio sollecita il Comune: “Confermare gli sconti per il 2017”