Dopo la richiesta del Demanio, proprietario dei terreni e degli edifici della zona della ex caserma Revelli, alle associazioni presenti nella zona di saldare le indennità di occupazione degli ultimi decenni, il Comune di Arma di Taggia sta trattando con l’agenzia per trovare un accordo.

    La prima associazione a tirare un sospiro di sollievo è la parrocchia di San Francesco Severio e Paola Romana a Levà, la quale dovrà versare solo 750 euro rispetto ai 147 mila richiesti in prima battuta.

    “Chiusa questa partita, si apre la sfida più affascinante: la valorizzazione di queste aree. Un’area strategica, sulla quale tante amministrazioni prima di me hanno puntato senza ottenere risultati. Soltanto oggi riusciremo a chiudere questa partita”, spiega il sindaco del Comune di Taggia Mario Conio, “Da parte nostra stiamo facendo alcune valutazioni, tra cui quella di proporre in futuro un concorso di idee per capire come sviluppare questo territorio così importante all’interno del tessuto cittadino.”

    Il futuro dell’ex caserma Revelli e i progetti dell’amministrazione nell’intervista al sindaco Mario Conio.