È ormai conto alla rovescia per la decisione su quale sarà la sede italiana che nel mese di maggio 2022 ospiterà l’Eurovision Song Contest. Dopo aver ricevuto una ventina di candidature, è stata operata una prima selezione che le ha ridotte a 11 tra le quali c’è anche Sanremo.

I parametri richiesti dall’organizzazione internazionale della kermesse canora vinta dai Maneskin, mettono ‘paletti’ insuperabili per molte proposte, dai 10mila posti al coperto disponibili, alla necessità di almeno duemila camere da letto nelle vicinanze e all’accoglienza e sistemazione adeguata per un migliaio di giornalisti. La struttura inoltre dovrà essere disponibile sei settimane prima dell’evento e una settimana dopo per lo smontaggio.

Sanremo all’Ariston? Impossibile per la capienza del teatro, e così il tentativo si è sviluppato sul Mercato Fiori di Valle Armea che nel 1990 ospitò una-tantum il Festival con poco più di tremila posti per il pubblico. Uno studio di fattibilità delle settimane scorse arrivava ad alzare questa cifra sino a seimila posti a sedere, troppo pochi comunque per le esigenze dell’Eurovision e complicatissimo per le scuole e le società sportive che sono di casa sul plateatico.

La seconda scrematura, attesa a giorni se non a ore, dovrebbe ridurre a pochissime pretendenti la cerchia delle favorite anche se un nome sembra prevalere sul resto della concorrenza. Si tratta di Torino che ha un palazzetto dello sport da 15mila posti ed è supportato dalla Regione Piemonte, anche se Milano con il suo Forum, Roma e forse Genova con la sua Fiera del Mare potrebbero aver ancora delle chance.

Sul fronte conduttori nulla è ancora trapelato ma anche in questo caso la scelta finirà inevitabilmente con il restringersi se i due o tre prescelti dovranno soprattutto conoscere e parlare un inglese ‘fluent’. E così, considerate le limitate esperienze in materia da tanti presentatori e presentatrici che vantano soprattutto ottime conoscenze ma certo non linguistiche, già inizia a circolare il nome di Alessandro Cattelan che potrebbe essere affiancato da Chiara Ferragni che vive negli Usa ed è conosciuta a livello internazionale.

Articolo precedenteMai più così: il ricordo dell’eccidio nazifascista di Montalto Ligure nel suo 77°anniversario
Articolo successivoSurf, windsurf e stand up paddle sulle spiagge di Diano Marina