È stato ospite oggi nei nostri studi il nuovo vicesindaco e assessore al Turismo, Manifestazioni e Sport di Sanremo, Alessandro Sindoni.

“Prendo questo nuovo incarico con grande umiltà,” dichiara durante l’intervista con Riviera Time. “So bene che è un assessorato molto importante e allo stesso tempo complesso. Ciò nonostante prendendo contatti con gli uffici mi sono accorto di avere uno staff competente e preparato. A loro ho già spiegato quali sono le mie idee per il futuro,” aggiunge.

Al centro dell’intervista i prossimi mesi estivi e le manifestazioni in programma.

“Le speranze e le aspettative – spiega Sindoni – sono che venga tanta gente a Sanremo. Quello che auspico è una grande sinergia con le attività commerciali. Ci sono molte persone del settore che sono intraprendenti e hanno voglia di fare; ma a volte la burocrazia, il regolamento e così via impediscono di riuscire a realizzare quello che si ha in testa. Facendo sinergia sono sicuro che riusciremo a superare queste difficoltà.”

Per quanto riguarda le manifestazioni dichiara: “Abbiamo già le manifestazioni finanziate fino a luglio. Il calendario è già stato fatto dagli uffici insieme al mio predecessore (Marco Sarlo ndr) e ne prendo atto. Ci sono tante manifestazioni di qualità e stiamo lavorando per agosto.”

In una delle sue prime uscite pubbliche in qualità di assessore Sindoni ha dichiarato che vuole trasformare Sanremo “realmente nella Città della Musica” con più eventi, band e musica per le strade durante tutto il corso dell’anno.

“Questa è un’idea e ce la metterò tutta per realizzarla. Per farlo dobbiamo utilizzare e ripensare quei tanti eventi che già esistono: da Area Sanremo a Sanremo Giovani, dal Festival Internazionale di Chitarra Classica a Sanremo Young e molto altro. Gli uffici hanno recepito questo mio input e lavoreremo in questa direzione,” spiega.

L’obiettivo dell’assessore è quindi quello di rivoluzionare il turismo andando a rimodellare l’offerta delle manifestazioni in città. “Obiettivo non immediato, ma per il quale ci vorrà del tempo e soprattutto tanto lavoro,” conclude.

L’intervista integrale ad Alessandro Sindoni nel video-servizio di Riviera Time.