Dopo la notizia di un possibile contagio, arriva oggi la conferma che Carlo Carpi, attualmente detenuto nel carcere di Sanremo, è negativo al tampone del Covid-19. Lo annuncia oggi il suo legale, avv. Marco Mensi, in una nota stampa.

Carpi, candidato alla carica di presidente alle vicine elezioni regionali del 20 e 21 settembre, è stato messo in regime di isolamento, sino a ieri, dopo essersi sentito male sette giorni fa e aver accusato febbre fino a 38 gradi. Lunedì dovrà ripete il tampone.

Nel comunicato il legale annuncia anche un esposto all’Ufficio Elettorale di Appello di Genova. Nel messaggio inviato alle redazioni si legge: “Si vuole segnalare inoltre l’impossibilità per il Carpi, candidato alla Presidenza della Regione Liguria, di svolgere la sua campagna elettorale poiché la Magistratura di Sorveglianza di Genova sta respingendo ogni richiesta in tale senso e il Dipartimento Penitenziario dopo più di dieci giorni dalla richiesta dello scrivente non ha ancora autorizzato il Carpi a collegarsi via Skype dal carcere con le trasmissioni elettorali di RAI TRE e di PRIMO CANALE a cui è stato invitato.”

Carlo Carpi si trova in carcere in seguito ad una condanna della Corte di Appello di Torino per i reati di calunnia, diffamazione e atti persecutori. Si è personalmente costituito il 1° luglio 2019 presso la Casa Circondariale di Genova Marassi e terminerà di scontare la pena nel mese di Gennaio 2021.

Articolo precedenteImperia, l’amministrazione comunale smentisce un’eventuale vendita dell’edificio attualmente ospitante la “Casa famiglia Pollicino”
Articolo successivoRegionali, Chiappori (Grande Liguria) su crisi idrica, fusione dei comuni e statuto speciale: “In Regione sarò la voce di chi si è stufato”