video

È uscito il 15 febbraio “Gatti”, il nuovo singolo di Fabrizio Fabiano, cantautore imperiese in arte FAB, per l’etichetta Artist First. Un brano dalle sonorità semplici che catapulta chi lo ascolta lontano, nel profondo di ricordi e sensazioni. “Gatti non è tanto una canzone, io la vedo più come un album di ricordi, una specie di terapia – ci racconta FAB – ascolti il pianoforte e ti immedesimi, entri in un mood rilassante. Sono tutte fotografie ed immagini di esperienze vissute che mi mettevano pace, ed è come entrare in una bolla dove sai di essere intoccabile”.

Il videoclip, girato da Ithil Factory, è ambientato nella splendida cornice dei boschi innevati di Monesi. “Andavo a Monesi con la mia famiglia e negli ultimi anni avevo perso le sensazioni di calore che lì avevo vissuto, tra cioccolate calde e slittini. Tornare in quei luoghi è stato come recuperare un’innocenza che credevo perduta ma che in realtà era lì custodita. Una sorta di essenzialità che voglio che arrivi, sia nel video che nel brano”.

Inevitabile, in un momento di blocco generale per il settore artistico, spendere un pensiero riguardo al Festival, che prenderà il via a Sanremo tra pochi giorni: “Io su quel palco ci sono salito una volta. Sono grato di aver potuto conoscere quel mondo da un punto di vista privilegiato e per aver conosciuto quelle che sono considerate come “leggende della musica” dal lato umano, come persone che mi hanno portato avanti, fatto evolvere. Ci sono molte critiche sul fatto che il Festival si faccia, ma non è tv, è cultura. Se ne sposti l’attenzione la distruggi”.

La videointervista completa nel video servizio di Riviera Time.