fiorello e amadeus

Non si arresta l’emorragia di ascolti del Festival di Sanremo. La 71^ edizione, dopo il calo registrato, e solo in parte giustificato, nella prima serata ha subìto una dèbacle nella seconda e sempre pericolosa serata.

Sono stati poco più di 10 milioni (10.113.000) i telespettatori sintonizzati su Rai1 nella prima parte con uno share del 41,2%, mentre la seconda parte, quella che porta a notte fonda, è stata vista da poco meno di quattro milioni pari ad uno share del 45,7%.

L’anno scorso furono 12 milioni e 841mila con share del 52,5% nella prima parte, e quasi 5 milioni e mezzo nella seconda con share record oltre il 56%.

Conti alla mano, il calo nella prima parte è stato di 2 milioni e 728mila telespettatori e nella seconda di un milione e mezzo, mentre lo share si riduce di oltre dieci punti.

Difficile giustificare un risultato così deludente, che diventa addirittura disastroso in termini percentuali: prima parte -21,24%, seconda addirittura -27,24%.

Adesso si spera che questa terza serata dedicata alle cover possa in qualche modo arrestare l’emorragia e potrebbe aiutarla la non concorrenza del campionato di calcio che chiude il suo turno infrasettimanale con il posticipo Parma-Inter.

All’organizzazione spetta il compito di inventarsi qualcosa senza pensare a controprogrammazione o situazione pandemica che secondo alcune avventate previsioni della vigilia avrebbe dovuto aiutare il Festival ad incrementare gli ascolti con il coprifuoco in vigore.

Articolo precedente5400 vaccini in arrivo in Asl 1 imperiese per il personale scolastico e le forze dell’ordine
Articolo successivoOk a graduatoria bando poli di ricerca e innovazione. L’assessore regionale Benveduti: “Finanzieremo 13 progetti, che porteranno sul territorio investimenti intorno ai 20 milioni di euro”