Presente ieri alla manifestazione del Movimento Imprese Italiane in piazza Colombo a Sanremo anche l’onorevole ventimigliese Flavio Di Muro (Lega). È stata l’occasione per parlare dell’emergenza coronavirus e degli effetti anche sulla politica romana.

“Il governo sta vacillando. Vacilla perché la tensione sociale sta aumentando. Hanno fatto delle misure inattuabili; ci sono risorse ma sono spiegate e spese male; siamo ancora in attesa dei fondi europei che non arrivano; il decreto aprile non è ancora arrivato e siamo all’8 maggio,” ha dichiarato.

“Le regioni – ha aggiunto – si sono riunite per chiedere autonomia. Dal governo non riescono ad avere risposte ed essendo enti legislativi vogliono loro provare a fare qualcosa. Il governo deve ascoltare le regioni e i cittadini e portare risposte.”

Sulla chiusura delle frontiere con la Francia, che durerà ancora settimane, ha commentato: “Anche in questo l’Europa non è servita. È una situazione di difficoltà anche perché dalla Francia arrivano molti clienti sul nostro territorio. Tenere le frontiere chiuse anche dopo la pandemia è motivo di sofferenza per l’economia dell’estremo ponente ligure. Ci sono inoltre problemi di code per i nostri lavoratori frontalieri che non riescono ad andare a lavorare.”