Elio Lentini è nato in provincia di Massa Carrara, a Villafranca Lunigiana, il 2 novembre 1938. Una volta terminati gli studi, si è trasferito con i famigliari nella città di Ventimiglia.

Dopo aver incontrato un amico fabbro che gli permise di accedere alla sua bottega, si dedicò alla composizione di opere metalliche fino ad aprire un proprio atelier a Dolceacqua.

Nel 1960 Lentini fu avvicinato, in quel di Saint Paul de Vance, dal letterato e critico d’arte Antonio Aniante. Il romanziere siciliano seppe riconoscere il genio nell’opera del giovane scultore, tanto da definire la sua arte con l’espressione di “realismo magico”.

Lo scultore di Dolceacqua racconta la sua storia e la sua arte a Riviera Time.