ventimiglia

Nasce a Ventimiglia, nella nuova sede di Via Gramsci, il Comitato Federazione Civica. Un progetto civico nuovo con un percorso insolito “La Federazione civica vuole partire dal programma e non dal candidato sindaco, aprendosi alla città, ai cittadini che hanno voglia di contribuire anche solo apportando le loro idee. Il Comitato Federazione Civica deve essere un contenitore, una fucina di idee condivise, discusse, ragionate. Nessun uomo al comando, ma solo una squadra di persone volenterose e capaci di lavorare per la nostra Ventimiglia”, commenta il Comitato.

Ieri sera l’approvazione dello statuto, che all’’art. 3 recita: “Il Comitato è aperto ad eventuali ulteriori soci che ne facciano richiesta, previa adesione al presente atto ed accettazione da parte dei soci promotori. Essere iscritti ad un partito politico riconosciuto a livello nazionale non è una preclusione alla richiesta di adesione, essendo lo scopo del Comitato limitato alle prossime elezioni comunali del 2023, con il solo scopo di favorire i cittadini di Ventimiglia, con una proposta programmatica nuova, non basata su personalismi o personaggi, ma aperta e condivisa; non contro i partiti di centro destra, di centro sinistra o di altri poli, ma a favore del dialogo democratico e dei valori e principi costituzionali e dei diritti fondamentali dell’essere umano”.

“Sempre ieri sera si sono volute concretizzare subito alcune nostre intenzioni”, dicono i promotori. “L’idea è quella di sviluppare alcuni settori tematici, identificati da una parola, con un conclusivo payoff. Intorno ad ogni settore verranno chiamati a ragionare gli esperti e gli appassionati del tema prescelto, un vero richiamo ad apportare competenze ed esperienze.

Si è quindi iniziato a parlare dei seguenti temi:

  1. Bellezza: Marketing territoriale, Cultura, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare, verso una “città piacevole e consapevole”.
  2. Vivibilità: Ambiente, Pulizia, Ordine e Sicurezza, Energia e Tecnologia, verso una “città sana e intelligente”.
  3. Territorio: Pianificazione strategica e sviluppo territoriale, Turismo, Commercio e sviluppo economico, verso una “città valorizzata e sostenibile”.
  4. Servizi al cittadino: Salute, Anziani e Giovani, Sport, Servizi No Profit, verso una “città accogliente e lungimirante”.
  5. Partecipazione: dal mare ai monti, il nostro entroterra frazionale, i nostri quartieri, le nostre tradizioni e la nostra storia, verso una “città unita e partecipata”.

I soci promotori sono: Tiziana Panetta, Cristina Puleo, Giusi Caridi, Milena Raco, Fabiana Ragno, Federico Aime, Andrea Floris, Luca Chiaiese, Albino Dicerto, Giampiero Pastorino, Pio Guido Felici, Maurizio Rea, Giuseppe Palmero, Tommaso Barberis, Nico Martinetto, Mauro Merlenghi, Matteo De Villa, Marco Prestileo.