video

“Ho deciso di candidarmi nella lista di Cristiano Za Garibaldi ‘Vivere Diano’ perché condivido il suo progetto e con lui ho lavorato cinque anni occupandomi di demanio, commercio e ambiente”.

Lo dichiara Barbara Feltrin assessore uscente a Diano Marina che prosegue dicendo: “Sono una persona riservata ma so cogliere i bisogni degli abitanti della mia cittadina, con Cristiano abbiamo visto nascere progetti e realizzarli, condivido il suo modo di lavorare e le sue idee, ritengo che lui possa essere un buon sindaco e un buon amministratore”.

“Mi sono impegnata sul ripascimento di Borgo Paradiso e vorrei continuare ad occuparmi di spiagge e della costa con i problemi di erosione che preoccupano gli operatori balneari – prosegue Feltrin – e vorrei vedere la nascita del Parco Marino di cui si è parlato tanto negli ultimi anni, ma anche di decoro urbano e ambiente fondamentali per una località turistica come Diano che vanta importanti riconoscimenti”.

“In questi ultimi anni Diano Marina ha visto una grande trasformazione frutto di un buon lavoro di squadra – sottolinea – che ha coinvolto l’amministrazione pubblica, le associazioni, gli operatori turistici e i cittadini e credo che solo un buon lavoro di squadra possa portare alla vittoria”.

“Il progetto di miglioramento di Diano Marina può arrivare solo attraverso la continuità con persone competenti e professionali che abbiano voglia di progettare e realizzare senza fermarsi davanti alle difficoltà. Dare continuità – conclude Barbara Feltrin – al rinnovamento della nostra isola pedonale, i progetti sul sedime ferroviario che si concretizzeranno nei prossimi anni, puntando sulla vivibilità sia per i cittadini che per i turisti con l’espansione della rete ciclabile che farà parte della ciclovia Tirrenica rendendo Diano Marina al passo con i più grandi poli turistici italiani”.

Articolo precedenteCasa Serena: “Una risata vi seppellirà”. Purtroppo
Articolo successivoParte l’avventura di Francesca Gasperi e Maurizio Gerini per l’evento benefico a favore dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova