Grande soddisfazione per il sostegno ricevuto e per l’affluenza registrata all’incontro della lista “Insieme per Arentino”, che ha apprezzato anche la cordiale presenza degli altri candidati sindaci, ovverosia l’attuale sindaco Giacomo Musso e il candidato Paolo Sciandino.

Commenta il candidato sindaco Alessandro Lodato Costa: “Per l’obiettività del programma e per l’impegno metodico offerto nel voler affrontare e risolvere i problemi, è stata una serata condivisa, senza alcun attacco e/o dibattito. È stata condivisa da tutti l’evocazione di un esempio italiano di dedizione alla funzione comunale, che si è esplicata tra il 2014 e il 2021 dal Dott. Natale, sindaco di una delle realtà più difficili del panorama italiano Casal di Principe, persona capace di trasformare il tessuto distorto di una comunità, così per come risultante dopo 30 anni di gestione del clan dei Casalesi (attualmente il sindaco è pure dimissionario per protesta): ricordata, in particolare, la “battaglia dei paletti” che ha dato origine ad un cammino unico.

Per il gruppo “Insieme per Arentino” nella direzione del comune si deve assicurare, raccogliendo le linee guida del Dott Natale “una convivenza civile, basata sul rispetto delle persone e sul senso di comunità” per tale motivo gli uffici comunali che gestiscono con limite le istruttorie dovranno partecipare ad un tavolo di confronto e di dialogo trasparente, a cui parteciperanno utenti e tecnici delegati; solo così si ripristinerà operatività e funzionalità all’ente, che spesso affronta problemi di budget”.

Articolo precedenteAmaie Energia: variazione d’accesso per l’isola ecologica in zona Villetta che si dota di una serratura meccanica
Articolo successivoArea Sanremo: Massimiliano Longo è il nuovo garante per i partecipanti al concorso