video
05:37

Questa settimana la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo propone due appuntamenti da non perdere.

Il primo appuntamento si terrà giovedì 28 aprile, alle 21.00 presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo, con il concerto “L’omaggio agli antichi Maestri e le rivoluzioni formali”, l’orchestra diretta dal Maestro Giancarlo De Lorenzo proporrà due brani di Ludwig van Beethoven che saranno eseguiti insieme al pianista Evgeny Konnov.

Nel secondo appuntamento, domenica 1 maggio alle 11.30 al Forte di Santa Tecla, il quintetto di fiati dell’Orchestra eseguirà quattro brani: Divertimento per Quintetto a fiati di Franz Joseph Haydn, Quintetto in Si bemolle Op.56 di Franz Danzi, Trois pièces brèves di Jacques Ibert e Five Easy Dances di Denes Agay. Accesso libero fino ad esaurimento posti.

Tanto impegno sulla “scena” ed anche dietro le quinte per la Fondazione che ha da poco ottenuto la certificazione Iso 9001 da parte di Bureau Veritas, uno dei più importanti enti di certificazione internazionali. In questi giorni il CdA, gli uffici e la direzione artistica della Fondazione stanno mettendo a punto gli ultimi accordi con i partner e gli artisti italiani e internazionali, che saranno protagonisti della grande estate musicale di Sanremo al Teatro Ariston e all’Auditorium Franco Alfano, destinato a diventare il centro degli eventi della città.

Dodici concerti nel corso dei quali l’Orchestra Sinfonica di Sanremo si misurerà con artisti di primissimo piano della scena jazz, pop, rock e classica. Non mancheranno serate e promozioni pensate per le famiglie e i più giovani. A maggio la presentazione ufficiale del cartellone e l’apertura delle prevendite.

Nel video-servizio a inizio articolo l’intervista al presidente del Cda della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Filippo Biolè, che ai nostri microfoni ha tracciato un bilancio del lavoro svolto in questi dieci mesi e ha annunciato i progetti futuri.