Migliaia di fedeli questa mattina si sono ritrovati nelle varie parrocchie della Provincia di Imperia per benedire le palme e i ramoscelli di ulivo. La celebrazione cattolica, che ricorda l’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme, ha dato il via alla Settimana Santa, durante la quale si rievocano gli ultimi giorni della vita terrena di Cristo.

Grandi protagonisti i parmureli, le tipiche foglie intrecciate secondo il metodo artigianale. Prodotto tipico di Sanremo, i parmureli non sono stati presenti solo davanti alla cattedrale di San Siro, ma anche in Piazza San Pietro a Roma.

La Regione Liguria, per la prima volta, ha infatti deciso di donare le palme che sono state consegnate al Papa e ai massimi vertici ecclesiastici. “Da parte della Regione c’è una attenta considerazione verso questa tradizione dei palmizi – ha commentato l’assessore al Turismo Gianni Berrino – e quest’anno la Liguria ha deciso di collaborare anche materialmente, donando le palme al Papa e ai Cardinali. Un giusto riconoscimento anche all’arte di chi intreccia i parmureli”.